Via A. Pennasilico,16

80026 Casoria, Na - Italia

+39 339 161 8395

24/7 Assistenza Clienti

Orario: h24 7/7

Sempre aperti

Museo Cappella Sansevero

Il Cristo velato è una scultura marmorea di Giuseppe Sanmartino

Posto al centro della navata della Cappella Sansevero, il Cristo velato è una delle opere più note e suggestive al mondo. Nelle intenzioni del committente, la statua doveva essere eseguita da Antonio Corradini, in quanto aveva già scolpito la Pudicizia.

Cappella Sansevero

Tuttavia, Corradini morì nel 1752 e fece in tempo a terminare solo un bozzetto in terracotta del Cristo, oggi conservato al Museo di San Martino.

L’opera fu dunque realizzata da Giuseppe Sanmartino.

Sanmartino, tenendo poco conto dei precedenti bozzetti del Corradini, realizzò il Cristo velato, opera in cui la figura del Cristo morto è mirabilmente velata da un tessuto finissimo, talmente ben reso da non sembrare scolpito nel marmo ma reale. La magistrale trasparenza del velo, «fatto con tanta arte da lasciare stupiti i più abili osservatori» ha nel corso dei secoli dato adito a una leggenda secondo cui lo stesso Principe (Raimondo di Sangro, direttore del cantiere, settimo principe di Sansevero), noto per le sue sensazionali invenzioni e per i suoi studi di alchimia, avrebbe insegnato allo scultore una procedura di calcificazione di cristalli di marmo nel tessuto.

La Pudicizia, nota anche come Verità velata, è un'opera scultorea realizzata nel 1752 da Antonio Corradini

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Facebook
Twitter
Pinterest
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.